La sedia non è una seduta.

Oggi voglio parlare di sedie. Non tanto perché io abbia qualche competenza approfondita nel design di interni, ma perché trovo che spesso quando affronto il tema del noleggio dei materiali per il ricevimento placé con la maggior parte delle coppie, lotto per far passare il concetto che gli arredi “a forfait” nel nolo del servizio catering o della location sono spesso (direi sempre, ma poi sembro esagerata…) inadeguati, se non scelti in base al progetto che nel complesso si sta sviluppando.

Mi spiego meglio e chiarisco la questione del “forfait” , in termini economici, agli sposini che magari ancora non si sono imbattuti nel problema. Usa, soprattutto in quelle location che io chiamo “a pacchetto”, molto battute dagli sposi e che macinano tanti matrimoni (generalmente hanno un servizio catering interno imposto),  mettere a disposizione delle coppie i tavoli tondi e le “sedute” , che i proprietari hanno in loco per gli eventi. Chiariamo innanzitutto che a disposizione non significa gratis, significa che sono comprese (=pagate dagli sposi) nel costo di affitto, poichè rappresentano un costo fisso su cui la location tende a rientrare. Altre volte, se il catering utilizzato è esterno, tavoli e sedute sono comunque pagati dagli sposi, perché la location si rivale sul catering per il noleggio, facendosi riconoscere un tot a persona per l’utilizzo, costo che poi ovviamente viene budgetizzato dal catering agli sposi nel conto.

Altro è il caso in cui ci si affida a un catering selezionato dagli sposi, e nel costo del servizio scelto  (=un menù) sono inclusi tavoli e sedie di base (generalmente la classica Thonnet nera svestita) e la loro movimentazione, per un costo forfettario che viene quotato nel servizio del catering. Questo fatto del forfait o dell’utilizzo del materiale a disposizione, apparentemente un vantaggio per la coppia, in realtà è un uso del tutto italiano di mettere insieme capra e cavoli, a mio avviso una caporetto totale.

Infatti  sia i catering che le location tendono ad ammortizzare dei costi fissi di materiali che hanno già a disposizione, escludendo a priori la proposta di far scegliere altri articoli. E’ vero che una Kartell per un’ambientazione moderna o una Chiavarina poliedrica e scenograficha per un’ambientazione shabby o elegante, o una Van Gogh per lo stile rustico, costano di più a nolo rispetto alla basica Thonnet nera, ma è anche vero che spesso gli sposi sulla scia dei consigli di acquisto ciberecci, vengono maggiormente attenzionati sulla quantità di portate, tante volte eccessive e sprecate durante il banchetto, piuttosto che orientati al bello e al gusto.

Ovviamente ognuno fa il suo mestiere e un catering tenderà a vendere il maggior numero di risotti e soufflè… tuttavia il servizio e l’immagine (anche del risotto e del soufflè) in questo modo si perdono, perché il contesto vuole eccome la sua parte!

367$!x600

Per la cronaca l’affitto di 100 sedie chiavarina bianche -qui in tutto il loro splendore- costano circa 500 euro. Budget facilmente ottimizzabile all’interno di un servizio catering stra completo (mediamente 8/10 mila euro di preventivo per 100 ospiti), che comunque non si fa mancare nulla.

Ciò che penso con estrema convinzione è che una sedia non è solo una seduta: poter scegliere un accessorio ha la stessa importanza che scegliere un vino o un piatto di portata. Non ha senso abbinare un risotto ai frutti di mare a una Fanta, così come non ha sempre senso abbinare una Thonnet a qualsiasi contesto, perché non ne esalta le caratteristiche positive, o peggio, lo deprime e lo imbruttisce.

3237030953085508_TmAG5sRN_c 21673641927420902_hpEAXImh_c 102527328987447720_CtZtmEle_c receptiondecor$!x600

Photo via Pinterest, Style Me Pretty

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...